Tra i grandi classici degli abiti da cerimonia per l'uomo c'è il Frac. Abito associato per anni a manifestazioni solenni o grandi ricevimenti, indossato spesso dai direttori d'orchestra, questo abito è stato riscoperto dalle maison e rivisitato in una chiave moderna e reso fruibile anche agli sposi. La configurazione tipica, quella più classica, di questo abito prevede pantalone nero o grigio fumo di londra e giacca dello stesso colore, con il caratteristico taglio a punta sulla vita e coda lunga, mentre il gilet e e il papillon sono bianchi. Nelle versioni più moderne queste regole sono state sdoganate e sono stati presentati modelli in blu o spezzati, come nell'immagine presentata in questo post firmato Petrelli Uomo Alta Cerimonia. La presenza del cravattone sostituisce il classico papillon che resta comunque in tema al gilet broccato. I pantaloni sono rigati, quasi come ad emulare lo stile del tight. La giacca rimane con le immancabili punte, una coda più corta e una abbottonatura con bottoni baciati. Completa l'outfit una camicia con il collo diplomatico, tessuto liscio e uniforme, vista la presenza del broccato su gilet e cravattone. 
Per quanto riguarda la scarpa da indossare consigliamo una pelle spazzolata per cerimonie diurne e in vernice per la sera.